Essi erano, si può dire, dei re provvisori; ciascuno di loro possedeva la stessa autorità del collega e l’unico limite era rappresentato dall’esistenza dell’altro. Chi furono? a) Edili b) Censori c) Consoli d) Senatori e) Pretori f) Questori 4) In quale occasione, il Senato nominava per sei mesi un Dittatore? I consoli riunivano nelle loro mani i poteri militari e civili. -a) [dal gr. Col tempo, i consoli furono affiancati da altri magistrati. ... - Con l'avvento della Repubblica Furono Eletti i Primi due Consoli. a) Edili b) Censori c) Consoli d) Senatori e) Pretori f) Questori 4) In quale occasione, il Senato nominava per sei mesi un Dittatore? Il Pontefice Massimo (Pontifex Maximum), a capo di tutti i pontefici, o sacerdoti, di qualsiasi divinità. I sindaci e i podestà dalla caduta del dominio pontificio (1859) alla Liberazione (1945). Il Senato romano era un’istituzione politica i cui membri sono stati nominati dal consoli, i presidenti del Senato. ἐπώνυμος, comp. I Tribuni erano portavoce delle istanze della plebe e garantivano sulla reale attuazione della giustizia sociale. 4 anni; Oltre ai consoli vi era anche un altro organo politico, formato da cittadini nobili e borghesi, all'interno del Comune. Fu proprio la Chiesa metropolitana a riaffermare quel ruolo di centro di potere politico e amministrativo che la città ambrosiana aveva rappresentato fino all’epoca longobarda e a porre le premesse della sua successiva … Il culto dei Penati pubblici era connesso a quello della dea Vesta. I Consoli romani secondo la tradizione entrarono in carica a partire dalla cacciata del Re Tarquinio il Superbo da Roma nel 507 a.C., ma di fatto ciò accadde solamente nel 367 a.C. Il loro mandato era annuale, e l’anno in cui mantenevano tale carica, ne prendeva il loro nome. Sindaci e podestà di Bologna. Come si chiamava tale organo? Il fondatore di Roma, Romolo , era conosciuto per creare il primo Senato di 100 membri. Essi erano: 2 pretori, che amministravano la giustizia civile, cioè quella relativa ai rapporti tra i privati, e convocavano le assemblee;; i questori, che si occupavano della gestione del denaro dello Stato, riscuotevano le tasse, pagavano le truppe e amministravano la giustizia penale. Due Consoli, cui era affidato il comando dell'esercito, e il potere giudiziario. c) Erano senatori. In sostanza, i consoli esercitavano tutte le funzioni che erano state del re, limitatamente al periodo in cui si trovavano in carica. c) Erano senatori. I consoli, che rimanevano la più alta carica dello Stato, delegavano cioè l’esercizio di alcuni poteri ad altri magistrati, anch’essi in carica per un periodo limitato, solitamente un anno. [ Indietro] [ Successiva ] Consoli, Podestà, Capitani del Popolo. I magistrati della città prestavano giuramento in viso ai Penati pubblici. ? Erano i tempi della democrazia cristiana, della Balena bianca. Di fatto erano l’organo esecutivo dello stato ed erano eletti dai Comizi Centuriati, dietro la proposta del Console in carica … Appunto di storia sui comizi romani. di ἐπί [...] altro magistrato oppure un sacerdote; in Roma erano eponimi i consoli o, in loro vece, i tribuni militari con potestà consolare. Nobili ? Lucio Giunio Bruto e Lucio Tarquinio Collatino - Con quale altro nome venivano chiamati gli imperatori dell'antica Roma? a) dal re b) dal senato c) dai plebei 3) i plebei erano: a) guerrieri b) schiavi c) lavoratori 4) chi era il pater familis? A Roma, il console era a capo del governo romano e, poiché rappresentava la massima autorità di governo, anche di tutta una serie di funzionari e magistrati della pubblica amministrazione, a cui erano … Borghesi ? … I consoli. Chi erano i magistrati romani? a) il padre famiglia b) il re c) il console d) il dittatore 5) chi erano i protettori delle provviste? ? Chi erano i consoli? STORIA Senato e consoli LA CIVILT ROMANA Monarchia e Repubblica Sussidiario p. 58 1 Leggi, osserva lo schema e rispondi alle domande. Biblioteca dell'Archiginnasio, Bologna. Il potere originario dei consoli era in realtà ancora quello del re, ma con la limitazione dell'annualità della carica e del reciproco controllo nell'esercizio di essa. Come venivano governati i grandi centri urbani di duemila anni fa, chi erano le figure che li gestivano? 1 anno ? Il Consolato dei Placiti esercitava l'amministrazione della giustizia.. 1099 - 1129: Consoli (che riunivano le cariche dello Stato e dei Placiti); 1130 - 1190: Consoli dello Stato e dei Placiti (cariche separate) Gli Aztechi erano originariamente un popolo nomade proveniente dalle regione settentrionali (Aztlán, un termine in lingua nahuatl che significa "luogo dell'airone", era il loro leggendario luogo di origine; da qui il nome "Aztechi") che si stanziò attorno al XII secolo in America Centrale e si mischiò con le tribù locali. 3) Chi tra i seguenti non apparteneva alla Magistratura Romana? Tutte le magistrature erano gratuite: nessuno riceveva uno stipendio per il fatto di aver rivestito una carica pubblica. I consoli erano scortati da una guardia d’onore, composta da 12 littori. Nell’età repubblicana i Comizi curiati non avevano più alcuna importanza. Il Consolato dello Stato esercitava la direzione politica e militare di Genova. Questi portavano sulla spalla sinistra un fascio di verghe di betulla, legate insieme con una striscia di cuoio rosso; tra le verghe spuntava una scure. I primi due, un po’ come i consoli a Roma, esercitavano la giurisdizione civile e penale, convocavano e presiedevano le sedute del consiglio e delle assemblee popolari, appaltavano le opere pubbliche e chiamavano i cittadini alle armi. A vita: la loro carica veniva tramandata ai discenenti ? - Chi erano le principali autorità universali del medioevo? Egi nominava inoltre le Vestali, i Flamini e il Rex sacrorum, sacerdote al quale erano affidate le … I consoli avevano il potere supremo sia in materia civile sia in quella militare, e ciò era dovuto in parte al fatto che erano i magistrati ordinari più alti in grado e quindi con maggior Imperium (potere di comando). Ufficiali dell'imperatore; Quanto duravano in carica? Le origini del comune di Milano sono da ricercarsi nel lento e progressivo sviluppo delle forme di governo degli arcivescovi i quali, pur non avendo mai ottenuto dall’imperatore i diritti comitali, sin dalla metà del X secolo godevano di una autorità pari a quella dei più potenti principi della penisola. a) Erano gli aiutanti del re di Roma b) Erano persone elette dai cittadini. 3) Chi tra i seguenti non apparteneva alla Magistratura Romana? a) 5 b) 6 c) 9 d) 7 2) da chi venivano nominati i consoli? I tribuni erano inviolabili, ovvero “intoccabili per legge” da eventuali colpi di mano dei patrizi. Papa e Imperatore - Chi erano, nel quattrocento, gli amanuensi? ... pandemia è un turbinio di norme, regole, prescrizioni che spesso appaiono un mercimonio tra l’imperatore di Roma e i consoli sulla penisola. a) Erano gli aiutanti del re di Roma b) Erano persone elette dai cittadini. a) un'assemblea, formata dai patrizi più anziani e potenti, che aveva i maggiori poteri b) un gruppo di saggi che consigliava sulle decisioni politiche da prendere c) l'insieme dei membri anziani di ogni famiglia che ne stabiliva le regole 7) Chi erano i due consoli? Tuttavia, la crescita della città e l’onere di amministrare le province di nuova acquisizione lungo il Mar Mediterraneo, richiesero la nomina di ulteriori magistrati per assorbire alcuni dei poteri dei consoli. 3. NOTA. Sino alla metà del II secolo a.C. entravano in carica il 1 marzo, successivamente il 1 gennaio. I due consoli erano i più alti funzionari della Repubblica e venivano eletti ogni anno nei comizi centuriati. I consoli, nell'assumere o nel rimettere la propria carica, erano obbligati a celebrare un sacrificio a Lavinium in onore dei Penati pubblici. 1) quanti furono i re di roma? I Tribuni della plebe erano due magistrati eletti, dal popolo, durante i comizi tribuni (plebisciti) da affiancare ai Consoli. I consoli erano eletti dall’assemblea e, pur mantenendo il loro mandato per un solo anno, avevano il potere di un Re. A Roma durante il periodo della Repubblica le decisioni per governare la città erano prese da assemblee di cittadini: il Senato e i consoli. secondo gli storici chi fondo' roma?, secondo la leggenda chi fondo' roma?