Quarantaquattro anni in mare, sei stato nelle più belle navi del mondo: l’Achille Lauro, l’ammiraglia del comandante Lauro. Tu avrai di certo assistito a scene commoventi. Li costrinsero a portare il Klinghoffer fuori, sul ponte, e con i mitra puntati, furono obbligati a buttarlo in acqua, sotto minaccia di morte. Prima era un lusso, basti pensare a Titanic, agli uomini in frac e le donne in lungo e le tre classi a bordo. Particolare”. Il giornalismo è la mia passione dove vale la pena “consumare le suole delle scarpe”. Una volta ci fu anche un cardinale, poi a bordo avevamo la cappella. Craxi parlò con Nixon per risolvere questa crisi. Lorenzo Fioto con l’attore Gérard Depardieu. L’Achille Lauro portava anche gli emigranti in Australia. Ricordo quando sbirciavo dall’oblò, ero un semplice lavapiatti, e vedevo quei camerieri con i guanti bianchi…e sognavo di fare questo lavoro. “Sì. “Quando arriva il passeggero, lo attendiamo e lo riceviamo in livrea, con i guanti bianchi. Altro che Love Boat. Come andarono i fatti? Al mio primo imbarco, nel 1972, ci furono 'le bombe a bordo' sull’Achille Lauro … “Fu un grande ed ebbe la capacità di mantenere la calma salvando la vita a molte persone. “Ricordo che lanciavano rotoli di carta igienica dalla nave alla banchina oppure utilizzavano delle stoffe lunghe. Era l’ammiraglia della Flotta Lauro: erano 99 le navi del comandate che fu uno degli armatori più importanti del mondo e segnò la storia di Napoli e della Marineria italiana. Stare accanto a un grande uomo: è stato meraviglioso”. Di solito dei passeggeri che vengono già sappiamo cosa desiderano”. Per me è stato un onore averlo conosciuto. I terroristi dovevano intervenire ad Ashdod, invece cambiarono i piani. 'Lorenzo svegliati che ci sono i terroristi a bordo!' Fu capace di tenere sotto controllo la nave, quando le ballerine si nascosero nella parte alta della loggia, a prua. La Loren rispose: 'Non si fa una domanda del genere a una signora e poi dovreste chiederlo al Sindaco'. “C’erano molte corteggiatrici, lo confesso. “Io stavo dormendo. La nave portava mille passeggeri. L’ho visto due volte in crociera alla Yachting Club e l’ho servito io e mi fece molti complimenti dicendomi 'la classe non è acqua'”. Un incendio scoppiato a bordo durante una crociera causò 2 morti e l’affondamento della nave. Quali sono i personaggi che hai incontrato durante la tua carriera? Sogno ancora di essere sull’Achille, era magica, era una nave con un’anima e con un grande cuore”. The Achille Lauro hijacking happened on October 7, 1985, when the Italian MS Achille Lauro was hijacked by four men representing the Palestine Liberation Front off the coast of Egypt, as she was sailing from Alexandria to Ashdod, Israel.A 69-year-old Jewish American man in a wheelchair, Leon Klinghoffer, was murdered by the hijackers and thrown overboard. Achille Lauro, nome d’arte di Lauro de Marinis, nasce l’11 luglio del … Achille Lauro nasce il 16 giugno 1887 a Piano di Sorrento, nella Penisola Sorrentina. Ritorniamo al comandante: quando De Rosa ti convocò, furono attimi di terrore, immagino. Conosceva tutta la messa in latino e a memoria, decantava l’Inferno e il Paradiso di Dante. Era molto corteggiato: ti occupavi tu delle sue “fan”? Il Comandante riuscì a farci spostare nel Salone degli Arazzi, per farci andare in bagno, i terroristi ruppero dei tamburi che erano nel salone: diventammo prigionieri politici. Berlusconi, Burt Lancaster, Renzo Montagnani, Sabrina Ferilli, Gloria Guidi, Berlinguer, De Mita, Craxi. “Navigo da 44 anni. Essere giornalisti significa avere un occhio sul mondo, sui fatti e le persone. Non ho mai sentito queste parole, era un uomo molto calmo e durante la prigionia era vicino a me. Ricordo che era mattino presto e a bordo, arrivarono subito le forze speciali per individuarle: fortunatamente era solo un falso allarme”. Ovviamente c’erano le classi”. Dopo 3 giorni nelle mani dei terroristi, arrivò con la motovedetta Abu Abbas, che trattò con i terroristi liberando dei prigionieri: i terroristi “abboccarono” e sbarcarono sulla motovedetta. Per fortuna non lo maltrattarono più quando videro che gli facevo la carità e che era il benvenuto. Utilizziamo i cookie per offrirti servizi e informazioni in linea con le tue preferenze. “C’è una scuola in Olanda e poi aiuta avere tanti anni di esperienza, come ho fatto io per diventare ed essere all’altezza  di fornire tutti i servizi, come per esempio organizzare le escursioni ai passeggeri. © MeteoWeb - Editore Socedit srl - P.iva/CF 02901400800, Accadde oggi, il 30 novembre del 1994 il naufragio dell’Achille Lauro, Il 30 novembre del 1994, al largo della Somalia, si consumava il naufragio del…, http://www.meteoweb.eu/2016/11/accadde-oggi-30-novembre-del-1994-naufragio-dellachille-lauro/799596/, http://www.meteoweb.eu/wp-content/uploads/2014/08/achillelauro.jpg, Violenta grandinata si abbatte su Lampedusa. “Un morto e un ferito. Rec Mix & Master 3D (VNT1 Records) ... Morti Dentro I Cessi “C’era un sacerdote a Port Said. I terroristi a un certo punto, chiamarono Ferruccio il parrucchiere e un cameriere portoghese che puliva le cabine. Incredibile”. Un passeggero pretendeva di stendere i panni al ponte 18 e avere una lavatrice a parte, perché non voleva che si facesse il bucato con il servizio di bordo. Video realizzato da Roberto Valentino. Il concerto verrà recuperato venerdì 11 ottobre. Avanti tutta'”. We love New York, from where we write, and we want to tell it to Italians.We love Italy, and we want to tell it to the world. Il Comandante ne avrà celebrati molti, immagino. È molto stimolante”. Achille Lauro a Sanremo 2020, si spoglia letteralmente di ogni indumento. E dì a chi è in paradiso che gli voglio bene. Mi vuoi dire che sei maggiordomo dalla nascita? Si consiglia il colore adatto per l’abbigliamento, se il cliente ha bisogno di un consiglio noi diamo dei suggerimenti”. Che sono lontani da sto schifo adesso. Era una celebrità. Abbiamo rimesso in mare la bellissima nave Achille Lauro. Il dirottamento dell’ottobre 1985 fu un caso internazionale delicatissimo ancora oggi ricordato sui libri di storia. Eravamo 500 persone ammassate, ricordo che mi si addormentarono le gambe. Pensa che sull’Achille c’era anche la prigione, capitava che succedeva qualcosa a bordo e c’era una cella per chi commetteva un reato. “Fu un cameriere napoletano che non riusciva mai a pulire la cabina e quel giorno, bussando alla porta disse 'pulizia', i terroristi capirono 'polizia' e si scatenò l’inferno. Fui chiamato dal Comandante per aiutarlo e nonostante questa tragedia, aveva sempre la battuta pronta. È vero che il maggiordomo dà dei consigli anche sull’abbigliamento? Era un uomo intelligentissimo, aveva una memoria straordinaria. Si chiama come il famoso armatore napoletano e quindi come la nave che venne dirottata nel 1985, ma è un rapper romano Era la star a bordo: era nei saloni, con i passeggeri, partecipava alle feste. Gli chiesi cosa stesse succedendo e lui 'Lorenzo, niente'. Lui rimase lucido ed ebbe la prontezza di nascondere tutti i passaporti ebrei in cassaforte, io ero con lui. Mare, profumo di mare… a bordo di un vero transatlantico, a bordo della MSC Preziosa, la seconda nave più grande al mondo della flotta MSC incontro Lorenzo Fioto, il maggiordomo dei maggiordomi. È un film che dovresti vedere”. Era un santo, era davvero un angelo. È stato un grande comandante, due volte Superiore. Di quanti mezzi morti per cambiare vita ... Achille Lauro ha deciso di associare ad ogni brano di “Ragazzi Madre” una fotografia scattata dal fotografo documentarista Francesco Faraci. Il naufragio mise fine ad oltre 50 anni di storia. “Sì, perché si nasce maggiordomo, è una predisposizione, è una celebrazione come dico sempre. Sogno ancora di essere sull’Achille, era magica, era una nave con un’anima e con un grande cuore”. Tutto lascia pensare, ha detto la direttrice commerciale Daphne Osborne a Capital Radio dal Sudafrica, che affondera'. L’Achille era magica, c’erano feste pazzesche, eleganti e divertenti. Originario della Penisola Sorrentina è morto a … Giampaolo Pioli, Presidente Nel libro mi dedicò una frase facendo riferimento a me come 'al Caro Menarrosto'”. Io ero seduto vicino all’americano ebreo, Leon Klinghoffer, che fu poi ammazzato”. Un giorno questo sacerdote mi chiamò e mi chiese se poteva venirmi a trovare. Ero terrorizzato. Hai altri ricordi speciali dei tuoi 44 anni di crociere? Ricordi cosa accadde? Achille Lauro per chi non lo ha conosciuto, è stato un ricco armatore, padrone di una flotta di navi mercantili e da crociera che navigavano in tutti i mari del mondo nonché Sindaco di Napoli, politico e presidente della squadra del Napoli. Senza il teatro non sarei andata da nessuna parte. Noi proveniamo da un antico ordine sacerdotale. Gli diedi l’indirizzo: si presentò con la macchina del Vaticano”. Hai conosciuto il comandate Lauro, l’uomo delle 99 navi? Che li invidio perché lì non c'è più dolore. Achille Lauro: cenni biografici. Ci furono infatti le dimissioni di tre Ministri, tra cui Giovanni Spadolini, in segno di protesta per la decisione di Bettino Craxi. Alcuni pensarono che quelle azioni dei terroristi fossero 'finzione': purtroppo no, con i bazooka e i mitra, i terroristi fecero dei buchi profondi, sparando e spararono alle gambe di un passeggero”. Uno che faceva i dispetti. Oggi possono venire a bordo anche i bambini e, per esempio, ho visto anche donne nomadi salire a bordo. “Barabba II” è una canzone di Achille Lauro. Il mio motto: Libera come il vento! Ci fu una crisi internazionale tra gli Stati Uniti e l’Italia. Sono stato anche direttore hotel manager della Best Tour di Milano, in Egitto. Coordinates. Qui ho assistito a un matrimonio: molto emozionante. Queste cose spingono a migliorare, quando ci sono richieste difficili. Mamma mia non piangere che ora sto bene. Ci disse di andare tutti in saletta staff con le mani alzate. Mangiammo insieme. I più grandi sono sempre i più umili, come la Loren, una donna amabile che salutava tutti. Ovviamente non fu possibile accontentare questo cliente. Quando la carta o la stoffa si spezzava mentre la nave si allontanava era struggente: era la metafora della separazione dalla terra madre, dai propri affetti e dalle proprie origini. Il comandante celebrava i matrimoni, ovviamente tutto informale. La nave, varata nel 1946, aveva servito la tratta Europa-Australia fino al 1963. È  una missione, un amore, è come servire Dio all’altare, e noi facciamo lo stesso con i nostri ospiti dando il meglio. On October 7 the ship docked at Alexandria, Egypt, and 651 passengers disembarked to tour the pyramids, intending to rendezvous with the ship at Port Said that night. Indimenticabile”. Il comandante Gerardo De Rosa fece l’annuncio a bordo.